DOPO LA PROCLAMAZIONE DELLO STATO DI AGITAZIONE CONTINUANO LE INIZIATIVE NELLE STRUTTURE TERRITORIALI

CONTINUANO A PERVENIRE QUOTIDIANAMENTE VERBALI O MOZIONI PRODOTTI E SOTTOSCRITTI DAI DIPENDENTI E DALLE RSU DELLE SEDI CHE STANNO ANCORA MOBILITANDOSI CON INIZIATIVE DIVERSIFICATE SUL TERRITORIO, PARTITE DAL 23 OTTOBRE, GIORNATA DI MOBILITAZIONE INDETTA DA USB EPNE, E CHE PROSEGUONO, DOPO LA PROCLAMAZIONE DELLO STATO DI AGITAZIONE DEL PERSONALE DEGLI ENTI, ININTERROTTAMENTE

 

23 OTTOBRE 2012 - OPERAZIONE UFFICI BUI

SPEGNIAMO PER MEZZ’ORA LUCI E PC

 

Contro la fine dello Stato sociale, l’esternalizzazione dei servizi, la chiusura degli uffici, il taglio degli organici e la mobilità coatta, il blocco dei contratti, la decurtazione del buono pasto e dell’incentivo, dopo il partecipato presidio del 17 ottobre davanti al Ministero dell’Economia e delle Finanze prosegue il percorso nazionale di mobilitazione della USB degli Enti pubblici non economici.

 

MARTEDI’ 23 OTTOBRE 2012

OPERAZIONE UFFICI BUI

SPEGNIAMO LUCI E PC

 

Rispondiamo a tono alla finanza creativa del governo Monti, che con la Legge di stabilità non spegne solo i lampioni delle strade, ma oscura l’intero Stato sociale per favorire gli interessi del grande capitale.

 

Spegniamo le luci delle sedi in cui lavoriamo, spegniamo i pc per mezz’ora, un black out di protesta per dimostrare come vogliono ridurre gli enti di previdenza e di assistenza pubblici (INPS - ex INPDAP - INAIL) e tutta la pubblica amministrazione. Mettiamo candele alle finestre e all’entrata degli uffici, appendiamo cartelli con la scritta “CONTRO I VAMPIRI DEL GOVERNO DIFENDIAMO INSIEME LO STATO SOCIALE”.

 

Mobilitiamoci per respingere il taglio degli organici e la trasformazione degli enti previdenziali in enti virtuali, presenti solo sul web. Respingiamo l’ennesimo attacco agli stipendi, che rischiano di essere decurtati di 6.000 euro annui.

 

Appoggiamo senza riserve le iniziative che le RSU stanno attuando in tutto il territorio nazionale e alle RSU proponiamo di partecipare alla protesta del 23 ottobre e, soprattutto, alla giornata di mobilitazione nazionale del 27 ottobre, aderendo alla manifestazione e partecipando al corteo a Roma, che da Piazza della Repubblica arriverà a Piazza San Giovanni.

 

Roma, 19 ottobre 2012                              USB PI Enti pubblici non economici

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati