USB PROCLAMA LO STATO DI AGITAZIONE DEL PERSONALE

Roma -

 

              AL PRESIDENTE

 

AL DIRETTORE GENERALE

 

 

                  

                   La scrivente O.S. ,

VISTE

 

le numerose norme che colpiscono i lavoratori del Pubblico Impiego in generale e conseguentemente anche i lavoratori INAIL:

 

-        Conferma del blocco dei contratti fino al 2017;

-        Prolungamento fino al 2014 del blocco delle retribuzioni;

-        Mancato riconoscimento della vacanza contrattuale per il biennio 2013-2014;

-        Aumento di un punto percentuale delle aliquote IVA;

-        Diminuzione delle deduzioni e detrazioni fiscali già con la dichiarazione dei redditi 2013;

-        Riduzione degli organici L. 148/2011

-        Riduzione degli organici  L. 135/2012

 

 

CONSIDERATO

 

che a tutto quanto sopra esposto si aggiunge, inoltre, un provvedimento del ddl di stabilità che riguarda specificatamente INPS, ex INPDAP, INAIL riguardante la richiesta di maggiori risparmi per 300 milioni di euro, da reperire anche attraverso la riduzione delle risorse di cui all’ art. 18 della Legge  88/89 (finanziamento progetti speciali).

 

PROCLAMA

 

lo stato di agitazione del personale, secondo le modalità che si riterranno più opportune, non escludendo il ricorso allo sciopero.

 

 

Roma 24 ottobre 2012

            USB P.I.

Coord. Naz. INAIL

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati