USB Inail, richiesta incontro su attuazione DPCM 23 settembre 2021

Roma -

ALLE LAVORATRICI E AI LAVORATORI

di seguito la richiesta di incontro inoltrata in data odierna ai Vertici dell’Istituto, in merito all’attuazione delle recenti disposizioni normative (riguardanti le modalità di svolgimento dell’attività lavorativa nelle pubbliche amministrazioni a decorrere dal 15 ottobre 2021) e all’impatto che le stesse avranno in tema di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, delle lavoratrici dei lavoratori dell’Istituto.

Roma, 27 Settembre 2021                                                                                                          USB PI Coord. Naz. INAIL

 

Al Presidente INAIL

Franco Bettoni

Ai Consiglieri di Amministrazione INAIL

Al Direttore Generale INAIL

DR. Giuseppe Lucibello

Al Direttore Centrale DCRU

Dr. Giuseppe Mazzetti

Oggetto: Richiesta incontro attuazione DPCM 23 settembre 2021

“Con il decreto-legge 21 settembre 2021, n. 127, il Governo ha esteso a tutto il personale delle pubbliche amministrazioni l’obbligo di possedere e di esibire, per l’accesso al luogo di lavoro, la certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto green pass), escludendo da tale obbligo i soli soggetti esentati dalla campagna vaccinale per motivi sanitari.

 Estendendo l’obbligo della certificazione verde Covid-19 anche ai lavoratori del settore pubblico - con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri adottato su proposta del ministro per la pubblica amministrazione e firmato il 23 settembre –, a decorrere dal 15 ottobre 2021, la modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nelle pubbliche amministrazioni è soltanto quella svolta in presenza.

Nelle more della disciplina del lavoro agile da parte del Contratto collettivo nazionale, l’accesso a tale modalità di lavoro avverrà unicamente previa stipula dell’accordo individuale.”

 

Vista l’ampiezza di intervento organizzativo e di impatto sulla sicurezza che tali disposizioni impongono, la scrivente organizzazione sindacale chiede con urgenza un incontro del tavolo di confronto per poter discutere l’attuazione di tali disposizioni, in relazione alla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, delle lavoratrici dei lavoratori dell’Istituto.

Anche per scongiurare interpretazioni personali e ingiustificate delle norme da parte della dirigenza, tanto più in assenza del DM sulle modalità del rientro in presenza e della revisione del protocollo sulla sicurezza.

Roma, 27 settembre 2021                                         

USB PI INAIL

 F.to Massimo Briguori

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati