Inail, richiesta sospensione rate o mutuo e prestito

Nazionale -

In base al decreto-legge 7 gennaio 2022, dal 15 febbraio lavoratrici e lavoratori over 50 non in possesso del green pass rafforzato non potranno accedere ai luoghi di lavoro e saranno considerati assenti ingiustificati pur senza alcuna sanzione disciplinare e senza perdita del posto di lavoro.

Per i giorni di assenza ingiustificata non avranno quindi diritto né alla retribuzione né ad alcun compenso o emolumento comunque denominati.

In INAIL non saranno pochi i colleghi che verranno sospesi senza stipendio, e tra loro non saranno pochi quelli che hanno in corso un mutuo o un prestito con l’Istituto.

Costoro, oltre a perdere del tutto il proprio reddito, dovrebbero continuare a versare le rate di mutuo o di prestito, in un momento in cui l’aumento di tutte le tariffe e dei beni di consumo rappresentano un generale pesantissimo aggravio della spesa familiare.

In relazione alla difficile situazione materiale che si verrà a determinare, tenendo conto che la sospensione ha un carattere temporaneo, chiediamo che INAIL sospenda la riscossione delle rate di mutuo o prestito per il periodo di sospensione del lavoratore/della lavoratrice che ne faccia richiesta.

Certi di un favorevole accoglimento si resta in attesa di riscontro.

Roma 8 febbraio 2022                    

USB PI INAIL

                                                                            

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati