DALLA REGIONE PUGLIA: ASSEMBLEA INAIL-INPS/INPDAP

Lecce -

 Al Presidente dell’INAIL
 Al Direttore Generale
 Al Direttore Regionale Puglia
 A tutte le OO. SS. Nazionali e Regionali
 A tutte le FEDERAZIONI SINDACALI Nazionali, Regionali e Provinciali
                        Mozione dell’assemblea dei LAVORATORI
                           di Lecce, Brindisi, Maglie e Casarano
18 ottobre 2012


I lavoratori delle sedi INAIL di Lecce, Brindisi, Maglie e Casarano riuniti in assemblea, consapevoli della gravità del momento economico e sociale che sta attraversando il Paese, esprimono anzitutto la loro solidarietà nei confronti di tutti i lavoratori che hanno perduto o che rischiano di perdere il loro posto di lavoro, e di tutte le fasce sociali più gravemente colpite dalla crisi economica.
Esprimono inoltre la consapevolezza del proprio ruolo di cittadini e di lavoratori, come tali “tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva” (art. 53 Costituzione della Repubblica). Ma ritengono altresì che sia strettamente attinente a questo loro ruolo di cittadini e di lavoratori analizzare e valutare attentamente i sacrifici economici che il Governo richiede alla Pubblica Amministrazione nel suo complesso.
I lavoratori delle sedi INAIL di Lecce, Brindisi, Maglie e Casarano condividono l’aspirazione della collettività nazionale ad una pubblica amministrazione fondata sui principi di efficacia, efficienza, economicità e trasparenza della sua azione, tutta centrata a soddisfare i bisogni dei cittadini e ad accompagnare lo sviluppo del Paese.
I lavoratori per questi motivi ritengono inammissibile che la politica dei tagli messa in campo dalla Funzione Pubblica sia stata indirizzata soprattutto verso le risorse umane, e non verso altri capitoli di spesa che già ad una rapida visione appaiono macroscopicamente discutibili.
A tal fine con quella forza di cittadini-lavoratori che ci caratterizza chiediamo ai Vertici aziendali, nel doveroso rispetto del principio della trasparenza, di dare conto su talune voci di spesa del bilancio dell’Ente. Allo stesso modo pretendiamo che tutte le OO.SS. ottengano quanto da noi richiesto, promuovendo tutte le iniziative tecniche necessarie a questo scopo.
L’assemblea ha individuato a titolo esemplificativo alcune spese che devono essere attentamente vagliate:  Contratti CONSIP per servizi e manutenzione degli immobili istituzionali; Piattaforma web dell’Istituto; Fornitura e manutenzione dei supporti informatici; Contratto REGENT; Costo e utilità delle consulenze esterne, anche in considerazione della particolare composizione del personale dell’Istituto, caratterizzata da una cospicua e qualificata presenza di figure tecnico-professionali; Contributi a progetti esterni su Prevenzione e Riabilitazione; Copertura assicurativa dei beni mobili ed immobili dell’Inail.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati