dalla Regione LOMBARDIA:31.1.08 NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO

Milano -

 

NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO LOMBARDIA

 

In data 25/01/2008 e 31/01/2008 la Direzione Regionale ha convocato le OOSS della Lombardia, per discutere di Telelavoro, Dotazioni Organiche 2007/2009 e Mobilità Regionale:

TELELAVORO

Le OOSS Regionali in data 10/1/2008, avevano chiesto ai sensi dell’art.6 del CCNL 1998/2001, l’esame della graduatoria del Telelavoro per l’anno 2008, in quanto avevano riscontrato in regione esclusioni da tale istituto di personale con situazioni di reale necessità e in alcuni casi con seri problemi familiari.

Il Dr Barela ha subito precisato che la graduatoria del dicembre 2007  è stata redatta secondo i criteri stabiliti dalla DCPOC del 5/11/2007, dopo un’attenta disamina delle 68 domande pervenute, di fronte ad una disponibilità di soli 30 posti in regione.

Ha convenuto che, purtroppo, tali criteri non tutelano le reali e gravi situazioni di alcuni colleghi della regione e rappresentate dai sindacati, pertanto le parti si sono impegnate a fare le dovute pressioni presso la Direzione Centrale per ottenere, per il futuro, criteri che realmente tutelino le esigenze del personale.

Il Dr Barela si èimpegnato, comunque, a soddisfare per quanto possibile richieste alternative di dipendenti inseriti in posizione utile nella graduatoria, per consentire lo scorrimento della graduatoria stessa ed ha precisato, inoltre, che il personale in distacco presso altra sede, posto in posizione utile in graduatoria, dovrà concordare i rientri previsti per il Telelavoro con la propria sede di appartenenza e non con quella in cui è in distacco.

Infine le parti hanno concordato con la Direzione Regionale di ottenere un ulteriore posto di Telelavoro, extra graduatoria,per andare incontro alle gravissime problematiche di un collega di Milano.

 

DOTAZIONI ORGANICHE

La lettera della DCPOC del 28/12/2007 ha fornito alle  Direzioni Regionali una serie di indicazioni per la riallocazione delle risorse umane e la rideterminazione delle dotazioni organiche, precisando che entro il 31/1/2008  le Direzioni Regionali dovranno negoziare con le OOSS la ripartizione delle dotazioni organiche stesse, “sopprimere” i processi strumentali con creazione dei nuovi processi “core” e l’attivazione dei poli regionali per l’accentramento degli acquisti e la gestione degli immobili.

 

Pertanto è iniziata tra le parti una lunga discussione che ha reso necessario la convocazione di un altro incontro in data 31/1/2008.

Lo staff della DR ha presentato ai sindacati un progetto di ripartizione delle figure professionali e delle posizioni ordinamentali, sulla base soprattutto del portafoglio delle sedi.

 

Il Dr Barela ha precisato che nel progetto  si è tenuto conto anche delle eventuali situazioni di esubero, cercando per quanto possibile di fotografare le situazioni di sede, precisando, inoltre, che fino a quando non verranno attivate le procedure di mobilità tutti i funzionari C4 delle sedi avranno diritto all’erogazione dell’indennità di funzione.

 

Le OOSS hanno ribadito, che il nuovo organico non deve assolutamente portare a situazioni di mobilità d’ufficio e tutte le eventuali situazioni di esubero dovute alla soppressione dell’area strumentale e nel futuro del processo contabilità, dovranno essere gestite con pensionamenti e mobilità volontaria.

 

Si riportano di seguito le dotazioni concordate tra DR e sindacati, distinte per qualifica, precisando che ai sensi dell’accordo del 3/12/2007 i posti resi vacanti per le posizioni ordinamentali C3 C4 saranno coperti con lo scorrimento delle graduatorie ancora in vigore, dopo l’attivazione delle procedure di mobilità che saranno stabilite con accordo sindacale a livello centrale.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Dirigenti Medici

E’ previsto in organico un dirigente medico di II livello in tutte le sedi di tipo A e  in DR per un totale di 18, per un carenza in regione di 8 unità.

I medici di I livello sono stati ripartiti tra le sedi sulla base del portafoglio infortuni e rendite, cercando di assicurare a tutte le strutture la presenza di un funzionario medico, per un totale di 80 e con una carenza di 36 unità.

Per quest’ultima qualifica sono state chieste alla DR le motivazioni per cui sono state rifiutate le richieste di assunzione dei medici a capitolato, data la forte carenza.

Il Dr Barela ha risposto che anche per disposizioni della DC non è possibile assegnare posti che devono essere messi a concorso.

Professionisti

Tutti incardinati in Direzione Regionale, più precisamente sono previsti in organico 3 geologi, 1 informatico, 3 chimici, 1 biologo, 7 ingegneri Contarp, 5 Ingegneri edili e 1 architetto. La forza risulta in alcuni casi superiore all’organico (architetti e chimici compreso il personale in distacco)

Avvocati

E’ stata mantenuta l’attuale organizzazione prevedendo un numero maggiore di avvocati in DR e nell’avvocatura distrettuale di Brescia e 1 avvocato presso le sedi dove già operano o sono comunque presenti uffici legali.

Posizioni fisse

L’attuale modello organizzativo delle sedi prevede in organico 4 posizione fisse in DR,  1 posizione di vicario su ogni sede di tipo A (per un totale di  17) ed 1 posizione di responsabile di sede di tipo B (per un totale di 7). La dotazione organica è passata da 26 a 28, aumento dovuto alla trasformazione di Breno, divenuta sede di tipo B, e alla previsione di una nuova figura di responsabile della funzione vigilanza assegnato alla DR.

Pertanto saranno da attribuire 2 posizioni, quella della DR Vigilanza  e di Breno, in quanto quelle di Saronno e Sesto S.Giovanni sono  per il momento congelate.

C4-C5 amministrativi (102)

L’attuale ripartizione prevede 102 posti in organico con una diminuzione di 6 unità rispetto all’organico precedente,  con una forza in regione pari a 97 unità.

Sono stati previsti 4 responsabili di processo nelle sedi di tipo A, 2 in quelle di tipo B e 1 in quelle di tipo C, con alcune eccezioni dovute alla consistenza dei portafogli delle sedi (5 per Bergamo, Brescia, Monza, Como, 3 per Sondrio e Lodi).

Nelle sedi dove saranno presenti 5 funzionari C4 l’ulteriore processo previsto sarà individuato dalle singole sedi.

 Nelle sedi di tipo B sarà, comunque, individuato un referente per le attività di prevenzione. 

Per quanto riguarda la DR i funzionari C4 passeranno da 11 a 14, istituendo 3 nuovi processi, 1) SUPPORTO alle SEDI 2) AUDITING 3) LAVORI e MANUTENZIONI.

Posizioni ordinamentali  C4-C3 Profilo socio educativo.

I 16 C4 in organico vengono assegnati  ad ogni sede di tipo A ed 1 in Direzione Regionale salvo le sedi di Lodi e Sondrio.

I  9 C3 socio educativi in organico saranno assegnati alle 2 sedi dirigenziali rimaste scoperte, 1 alla DR in considerazione del fatto che opererà sull’area metropolitana attualmente carente e le altre 6 posizioni tenendo conto del personale in forza e in distacco.

Le sedi di tipo B prive di funzionario socio educativo saranno seguite dal personale della sede dirigenziale.

Posizioni ordinamentali  C4-C3-C1  Profilo informatico

Per il profilo informatico è previsto un C4 per ogni sede di tipo A, per un totale di 17 più 2 C4 in Direzione Regionale così come previsto dalla dotazione minima.

Il personale attualmente in esubero nella DR verrà impiegato secondo le indicazioni della DC e pertanto si occuperà delle sedi carenti, mentre l’esubero della sede di Brescia è dovuto all’esigenza di seguire le 5 sedi della provincia.

Per il profilo C3 le OOSS, in considerazione del fatto che ci sono ancora colleghi che aspettano lo scorrimento della graduatoria, hanno chiesto che non venisse mutata la ripartizione dell’organico precedente, per evitare inutili contestazioni del personale interessato. Pertanto le 8 posizioni C3 previste dall’organico sono state inserite nelle sedi precedentemente individuate con l’esclusione di quelle di Milano non ancora assegnate a vincitori, che sono state accentrate a disposizione della DR.

 Per il profilo C1/C2 i posti in organico sono stati assegnati alle sedi che hanno attualmente in forza tale personale.

Posizioni ordinamentali C4-Vigilanza

L’organico per questo profilo pari a 77 unità è nettamente superiore alla forza, per tale posizione sono in corso dei reclutamenti del personale.

Per necessità di coordinamento tale personale è stato accentrato tutto nelle sedi di tipo A facendo salvi solo i casi di personale già in forza alle strutture di tipo B.

Col nuovo ordinamento tale personale sarà coordinato direttamente dalla Direzione Regionale.

Posizioni ordinamentali  C4-C3-C1 Parasanitari

Il nuovo organico è stato aumentato rispettivamente di 1 posizione C3 e 3 C1.

Questo aumento è collegato alla prossima attivazione della fisioterapia in DR per cui si è proceduto ad aumentare l’organico della struttura regionale con 1 C3 infermiere professionale e 2 fisioterapisti e, considerato il trasferimento dell’impianto di radiologia dalla sede di Milano Porta Nuova, 2 C3 tecnici RX.

Anche per il profilo sanitario C3 le OOSS hanno chiesto il mantenimento della ripartizione prevista dal precedente organico, per le stesse motivazioni dei C3 Informatici, dopo lunga discussione è stato deciso di attribuire la posizione C3 aggiuntiva, inizialmente attribuita alla DR, alla sede di Como.  

Sono state mantenute le posizioni C3 nelle sedi di tipo A e il restante personale C1 è stato distribuito su tutte le strutture.

Per i tecnici Rx si è operato secondo il principio della salvaguardia della forza attuale (6 C3 e 4 C1), la collocazione è stata effettuata tendenzialmente sulle sedi con impianto di radiologia o con personale in forza.

Per i sanitari fisioterapisti sono stati chiesti alla DR i motivi per cui non sono state individuate posizioni da C3, la DR ha risposto che innanzitutto tale figura non è prevista dall’organico, che al momento una eventuale figura di C3 potrebbe essere occupata solo con Mobilità esterna e che in questa fase è sicuramente più utile privilegiare il profilo sanitario con un ulteriore C3 infermiere prof.le, in considerazione di una graduatoria ancora aperta.   Pertanto sono stati collocati i 6 fisioterapisti C1 in organico presso le strutture  dove è attiva la fisioterapia,  2 a Brescia e 2 a Mantova, e 2 in DR dove è in fase di attivazione.

Tecnici

Per il profilo tecnico si rileva che la dotazione organica di C4 è corrispondente alla attuale forza (2) così come per i C3 (6)

C3 amministrativi

La dotazione assegnata alla regione (206), 29 posizioni in meno rispetto alla precedente assegnazione, risulta essere comunque superiore alla forza presente in regione di 10 posti.

Per gli esuberi presenti nelle sedi di Bergamo, Treviglio, Brescia, Legnano e Gallarate, la DR ha ribadito che non è previsto alcun tipo di mobilità d’ufficio.

 

Posizioni ordinamentali C2-C1 -B3-B2-amministrativi

La determinazione del fabbisogno delle posizioni ordinamentali C2-C1 -B3-B2 è stata fatta, come nel passato, tenendo presenti i possibili avanzamenti di carriera previsti dal contratto di ente e dal contratto integrativo e dagli esiti del concorso.

La nuova assegnazione prevede un aumento di 13 unità complessive per un totale di 672 posizioni così ripartite: 427  a C1 e  245 a B2.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<</span>

 

Per una più dettagliata analisi della ripartizione dell’organico si rimanda alla tabella allegata al verbale della riunione.

 

Si precisa, inoltre, che sempre ai sensi dell’accordo del 3/12/2007, verranno messi a concorso tutti i posti da C3 C4 resisi vacanti per la sostituzione dei vincitori decaduti, rinunciatari o cessati e per la cessazione del personale che ricopriva la posizione anteriormente alla data di bandizione delle procedure interne.

 

MOBILITA’

Nella riunione del 25/1/2008, il confronto è diventato serrato nel momento in cui si è dovuto decidere sulle regole di mobilità da adottare per il personale C3 C4 vincitore di concorso assegnato presso una sede diversa da quella di appartenenza.

Le parti hanno fatto presente che la Direzione Centrale stava stabilendo i nuovi criteri di mobilità sulla base dell’accordo centrale del 3/12/2007, che in pratica dovrebbero sostituire o integrare i precedenti criteri previsti dalla DCRU con la lettera del 13/2/2007, che dettava in maniera precisa le modalità di gestione della graduatoria e delle riassegnazioni del personale vincitore.

Nella riunione del 31/01/2008 il Dr Barela comunicava che, in data 5/2/2008, l’amministrazione e le OOSS centrali si sarebbero incontrate per stabilire appunto le nuove regole relative alla mobilità del personale e allo scorrimento delle graduatorie.

 

Le parti concordavano di rincontrarsi a livello regionale dopo la formalizzazione delle regole generali, stabilendo che tutti i provvedimenti di mobilità C4-C3, da una sede all’altra della regione, effettuati dal dicembre 2007 sono, a tutti gli effetti, congelati.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<</span>

 

La scrivente O.S., condividendo le proposte presentate dalla DR Lombardia nella costruzione del modello organizzativo della regione, ha sottoscritto la ripartizione dei fabbisogni concordati.

Rimangono inalterate le critiche, già manifestate dalla RDB a livello centrale nella costruzione del nuovo modello organizzativo dell’Istituto, riportate nella Nota a Verbale del 31/1/2008.

 

 

MILANO, 31/01/2008

 

 

 RDB INAIL LOMBARDIA

      Frullo-Mele-Scaglia

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati