Assunzioni ispettori Inail Inps e cancellazione del ruolo ad esaurimento: non lo chiediamo solo noi!

Nazionale -

Il deputato del M5S On. Claudio Cominardi, ex sottosegretario al Ministero del Lavoro nel primo governo Conte, da tempo convinto sostenitore della cancellazione del ruolo ad esaurimento degli ispettori di vigilanza INPS e INAIL, ha pubblicato sui social la notizia dell’approvazione da parte dell’XI Commissione Lavoro di una risoluzione per l’adozione di una strategia nazionale per la sicurezza sul lavoro, che impegna il Governo tra le altre cose a:

“superare le disposizioni di cui all’articolo 7, comma 1, del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 149, relative al ruolo ad esaurimento del personale ispettivo dell’INPS e dell’INAIL, nonché riportare in capo ai due istituti l’autonomia e le competenze con riferimento al relativo personale ispettivo, nel quadro del coordinamento assicurato dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro”.

Contemporaneamente, nell’ambito di un question time in Parlamento con il presidente del consiglio Mario Draghi, il deputato di Liberi e Uguali Guglielmo Epifani è intervenuto evidenziando la necessità di autorizzare assunzioni di ispettori di vigilanza negli organici INPS e INAIL, enti dotati di importanti e necessarie banche dati per lo svolgimento di una puntuale attività di Vigilanza.

Corale applauso del Parlamento, durante il question time, al ricordo, fatto dal presidente Draghi, di Luana D’Orazio e delle altre recenti vittime del lavoro.

Riteniamo che gli  applausi  servono solo a lavarsi la coscienza da precise responsabilità politiche che hanno voluto ridurre l’attività ispettiva nel tentativo di trasformarla in una sorta di consulenza alle aziende.

Il Parlamento non è intervenuto a potenziare l’attività di Vigilanza  e l’affermazione del ruolo ad esaurimento degli ispettori dell’INPS e dell’INAIL, che ne depotenzia la funzione, ne è una prova concreta.

Riteniamo che i tempi siano ormai più che maturi perché la politica riconsideri le scelte fatte con il JOBS ACT, che la USB ha ritenuto da subito sbagliate e contro le quali si è battuta senza esitazione per chiedere:

  • La cancellazione  immediata del ruolo ad esaurimento
  • La restituzione a INPS e INAIL della piena titolarità sulla funzione ispettiva e sulla facoltà di assumere nuovi ispettori di vigilanza
  • Il potenziamento dell’Ispettorato del lavoro non solo con nuove assunzioni, ma anche attraverso investimenti tecnologici che consentano di svolgere compiutamente il ruolo di coordinamento dell’attività di Vigilanza.

 

Roma, 17 Maggio 2021                                         Coord. Nazionale USB INAIL

        www.inail.usb.it

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati