ASSENZE DAL SERVIZIO PER MALATTIA: UNA PRIMA PARZIALE RISPOSTA.

Roma -

 

 

         Ad oltre due mesi dalla nota inviata dalla USB a proposito della penalizzazione economica della malattia prevista dalla legge 133/2008, l’Amministrazione invia una risposta a tutte le OO.SS.

         La nostra nota prendeva spunto  dalla circolare n. 8 del 19 luglio 2010 emanata dal Dipartimento della Funzione Pubblica  nella quale, relativamente alle assenze dal servizio per malattia dei dipendenti pubblici, si sostiene che la retribuzione di risultato dei dirigenti non è soggetta alla decurtazione in quanto tale voce retributiva “costituisce emolumento volto a remunerare l’effettivo raggiungimento degli obiettivi da parte del dirigente e viene corrisposta a consuntivo in esito all’apposito procedimento di valutazione”. Nella stessa nota chiedevamo all’Amministrazione quale posizione avesse intenzione di assumere in esito alla predetta circolare in cui si specifica che: “analogo ragionamento vale per le voci corrispondenti previste anche per le altre categorie di personale…aventi la medesima natura”. Prima ancora di risponderci l’Amministrazione ha restituito ai dirigenti ed ai professionisti la parte della retribuzione di risultato detratta negli anni 2008 e 2009 per  assenze per malattia.

         Notiamo con favore che a seguito del nostro intervento l’Amministrazione ha ritenuto di assimilare alla retribuzione di risultato dei dirigenti i progetti speciali di tutte le categorie dei dipendenti. Inoltre, nel contesto della lettera che ci è stata inviata,  si evince l’intenzione di procedere ad un confronto con le OO.SS. - come da noi richiesto - per fare il punto della situazione nell’ottica di verificare i criteri di erogazione di alcune voci del salario accessorio.

         Ci auguriamo che l’intento dell’Amministrazione  sia rivolto a sanare una situazione di disparità tra categorie ingiusto ed ingiustificato e che venga fatta una scelta responsabile,  legata essenzialmente alla sola valutazione del raggiungimento degli obiettivi di produttività che dia modo di  percepire l’incentivo senza alcuna  decurtazione.

       Vi aggiorneremo dopo l’incontro previsto per lunedì 31 p.v.

 

 

Roma, 27 gennaio 2011

USB – P.I.    Coord. Naz. INAIL 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati